Ultime novità dal mondo SINECURA

Progettare una casa a prova di ladro (pt.2)

Nella precedente parte di questo articolo eravamo entrati nella “mente” di un ladro per analizzare quali sono per loro i fattori più importanti che rendono una casa vulnerabile. Con un piccolo gioco di psicologia inversa possiamo quindi intervenire sugli aspetti più importanti e rendere la nostra casa a prova di ladro.

Abbiamo visto che le tre variabili fondamentali per un ladro sono tempo, rumore e visibilità.

Per rendere la nostra casa a prova di ladro è importante rallentare, attenzionare ed evidenziare.

All’atto pratico, abbiamo individuato ben 6 misure di sicurezza che – soprattutto se messe in pratica tutte insieme – renderanno la vostra casa ancora più sicura e confortevole.
 

Misure di sicurezza generali

- Conosci i tuoi vicini. Essere in buoni rapporti con il vicinato è uno dei modi migliori per mettersi al riparo da brutte sorprese: i ladri non amano essere visti. Avere una o più persone fidate che tengono d’occhio la vostra casa e fanno domande agli sconosciuti che sembrano un po’ troppo interessati al vostro appartamento è un deterrente estremamente potente. Al contrario, condomini o situazioni in cui i vicini a malapena si salutano o nemmeno si conoscono costituiscono una situazione ideale per i ladri che vogliono agire indisturbati. Quindi ricordatevi, l’unione (e la cortesia) fa la forza!

- Installa un sistema di sicurezza. Ricerche dimostrano che le case sprovviste di sistema di sicurezza sono tre volte più a rischio di quelle protette. Questo vale per la semplice presenza dell’antifurto, che rende la casa un bersaglio poco appetibile: a questo si aggiunge la sicurezza dell’allarme e del sistema di sorveglianza che entrano in azione in caso di effrazione, riducendo al minimo le possibilità di riuscita del furto. I sistemi di sicurezza come SINECURA agiscono su tutti e tre i fattori di rischio: rallentano, perché progettati per essere a prova di disattivazione, evidenziano l’attività dal ladro grazie a particolari sensori di videoverifica (telecamere) che attivano la risposta della centrale operativa, che attenziona immediatamente la pattuglia di quartiere (oltre al disturbo creato dalla sirena, sufficiente da sola a mettere in fuga i ladri).

- Se ami gli animali, pensa a un cane. Opzione certamente non adatta a tutti, ma di sicuro molto funzionale. Sebbene sia sbagliato pensare a un cane come un mezzo di difesa dai ladri (a meno che non si tratti di una razza di media/grossa taglia addestrata alla guardia da esperti cinofili), la semplice presenza di un cane che abbaia è un deterrente sufficiente per molti topi d’appartamento.

- Cura gli esterni… e illumina gli interni. Un giardino curato, balconi in ordine e interni illuminati indicano un’abitazione frequentata e la presenza di persone in casa. D’altro canto, esterni trascurati e ambienti bui non sono piacevoli da vedere: i vostri vicini probabilmente saranno meno disposti a prestare attenzione a movimenti sospetti introno alla vostra abitazione, facilitando il lavoro dei ladri. Considerate anche l’installazione di luci automatiche nei pressi della porta e delle finestre principali. I ladri detestano essere messi al centro dell’attenzione!

- Diffida degli sconosciuti che offrono aiuto e a chi inviti a casa. Le truffe sono sempre dietro l’angolo, e i casi di persone raggirate da falsi operatori (della luce o del gas, solo per citarne alcuni) sono tristemente famosi. Anche nel caso in cui non vogliano rubare immediatamente, potrebbero chiedere di entrare per fare un sopralluogo e verificare la presenza di sistemi di allarme o la vulnerabilità del vostro appartamento. Accertatevi sempre quindi dell’identità di chi si presenta a casa vostra, soprattutto se vi chiede di entrare: chiedete loro di restare sul pianerottolo e di fornirvi un documento di identificazione: chi è in buona fede non avrà certo problemi a fornirvi le proprie credenziali.

- Chiudi accuratamente porte e finestre. Come abbiamo già visto in un precedente articolo, porte e finestre offrono diversi gradi di sicurezza. Se possibile investite in serrature di ultima generazione e in infissi e porte blindate di alta qualità, in grado di rallentare (o addirittura di fermare) il lavoro dei ladri. In qualsiasi caso non commettete mai la leggerezza di lasciare porte o finestre aperte quando uscite, anche d’estate: molto meglio lasciare il condizionatore acceso (magari in modalità eco) piuttosto di trovare brutte sorprese al vostro ritorno.